Iot e sicurezza

classic Classic list List threaded Threaded
8 messages Options
Giu
Reply | Threaded
Open this post in threaded view
|

Iot e sicurezza

Giu
Sabato 20 maggio al Pesenti di Cascina parlerò dell’insicurezza  del mondo Iot (Internet of things) con un talk dal titolo:
“Ho un hacker nel frigorifero”

Chi vuole maggiori informazioni mi scriva in privato

Giu
_______________________________________________
Gulp mailing list
[hidden email]
https://lists.gulp.linux.it/listinfo/gulp
Reply | Threaded
Open this post in threaded view
|

R: Iot e sicurezza

Enrico Lazzerini-4
Non va di moda parlare della sua insicurezza.
Ho comprato una lavatrice da 13 kg e ha il wifi tutta touch chiedeva di
registrarmi via internet per gestirla via app da smartphone
col caxxo che lo ho fatto, ma
come da molti cellulari finora si possono aprire e estrarre la batteria
ci sono moltissimi in cui la batteria non si puo piu estrarre se non
smontandola perché avvitata
E cosi la nuova generazione si schiavi sarà controllata.
Enrico

-----Messaggio originale-----
Da: Gulp [mailto:[hidden email]] Per conto di Giu
Inviato: martedì 16 maggio 2017 21:25
A: Mailing list del GULP (Gruppo Utenti Linux Pisa)
Oggetto: [Gulp] Iot e sicurezza

Sabato 20 maggio al Pesenti di Cascina parlerò dell’insicurezza  del mondo
Iot (Internet of things) con un talk dal titolo:
“Ho un hacker nel frigorifero”

Chi vuole maggiori informazioni mi scriva in privato

Giu
_______________________________________________
Gulp mailing list
[hidden email]
https://lists.gulp.linux.it/listinfo/gulp

_______________________________________________
Gulp mailing list
[hidden email]
https://lists.gulp.linux.it/listinfo/gulp
Reply | Threaded
Open this post in threaded view
|

Re: R: Iot e sicurezza

Alessandra Santi
ciao

Il 16 maggio 2017 22:28, Enrico Lazzerini <[hidden email]>
ha scritto:
> come da molti cellulari finora si possono aprire e estrarre la batteria
> ci sono moltissimi in cui la batteria non si puo piu estrarre se non
> smontandola perché avvitata

costa meno la produzione e costringe chi non conosce il cacciavite a
buttare tutto.
Delle volte ci sono delle viti fantasiose, ma con un un pò di
ulteriore fantasia si riesce farle girare :)

> E cosi la nuova generazione si schiavi sarà controllata.

in caso di estrema schiavitù, torneremo alla candela e a lavare i
panni a mano :)))
ciao
Ale.a

> Enrico
>
> -----Messaggio originale-----
> Da: Gulp [mailto:[hidden email]] Per conto di Giu
> Inviato: martedì 16 maggio 2017 21:25
> A: Mailing list del GULP (Gruppo Utenti Linux Pisa)
> Oggetto: [Gulp] Iot e sicurezza
>
> Sabato 20 maggio al Pesenti di Cascina parlerò dell’insicurezza  del mondo
> Iot (Internet of things) con un talk dal titolo:
> “Ho un hacker nel frigorifero”
>
> Chi vuole maggiori informazioni mi scriva in privato
>
> Giu
> _______________________________________________
> Gulp mailing list
> [hidden email]
> https://lists.gulp.linux.it/listinfo/gulp
>
> _______________________________________________
> Gulp mailing list
> [hidden email]
> https://lists.gulp.linux.it/listinfo/gulp
_______________________________________________
Gulp mailing list
[hidden email]
https://lists.gulp.linux.it/listinfo/gulp
Reply | Threaded
Open this post in threaded view
|

Re: R: Iot e sicurezza

Paolo Mascellani-2
Ciao,

>> come da molti cellulari finora si possono aprire e estrarre la batteria
>> ci sono moltissimi in cui la batteria non si puo piu estrarre se non
>> smontandola perché avvitata
> costa meno la produzione e costringe chi non conosce il cacciavite a
> buttare tutto.
> Delle volte ci sono delle viti fantasiose, ma con un un pò di
> ulteriore fantasia si riesce farle girare :)

Interessanti riflessioni.

Credo che si possano trovare, ed il Gulp lo vedo in prima linea, vie
fantasiose anche per resistere a questo stato di cose: noi, ad esempio
(eLabor), ma in realtà anche tanti altri in Italia e nel mondo, abbiamo
avviato un'attività di commercio di telefoni usati, con annesse piccole
riparazioni, tipo sostituzione schermi rotti e, appunto, sostituzione di
batterie (la schiavitù è già abbastanza avanti: molte persone non si
fidano a cambiarla anche dove si può senza cacciaviti; su questo le
persone provenienti dai paesi poveri ci stanno superando alla grande: è
anche per questo che ci fanno paura).

>> E cosi la nuova generazione si schiavi sarà controllata.

E noi cerchiamo invece di insegnare. Come recita una scritta in città:
"knowledge is power: arm yourself"!

> in caso di estrema schiavitù, torneremo alla candela e a lavare i
> panni a mano :)))

Preferisco giocarmela prima.

Ciao, Paolo.

--
Paolo Mascellani - [hidden email]
eLabor sc - via G. Garibaldi 33, 56124 Pisa (+39 050 970 363)
[hidden email] - http://elabor.biz
_______________________________________________
Gulp mailing list
[hidden email]
https://lists.gulp.linux.it/listinfo/gulp
Reply | Threaded
Open this post in threaded view
|

Re: R: Iot e sicurezza

buda
Sempre detto. 
Meglio insegnare a pescare invece di regalare un singolo pesce. 
Fatemi fare la parte del vecchio brontolone. Il guaio è che i "giovini " vogliono pesce  gratis senza fatica. 
Buda 

Il 17 mag 2017 09:21, "Paolo Mascellani" <[hidden email]> ha scritto:
Ciao,

>> come da molti cellulari finora si possono aprire e estrarre la batteria
>> ci sono moltissimi in cui la batteria non si puo piu estrarre se non
>> smontandola perché avvitata
> costa meno la produzione e costringe chi non conosce il cacciavite a
> buttare tutto.
> Delle volte ci sono delle viti fantasiose, ma con un un pò di
> ulteriore fantasia si riesce farle girare :)

Interessanti riflessioni.

Credo che si possano trovare, ed il Gulp lo vedo in prima linea, vie
fantasiose anche per resistere a questo stato di cose: noi, ad esempio
(eLabor), ma in realtà anche tanti altri in Italia e nel mondo, abbiamo
avviato un'attività di commercio di telefoni usati, con annesse piccole
riparazioni, tipo sostituzione schermi rotti e, appunto, sostituzione di
batterie (la schiavitù è già abbastanza avanti: molte persone non si
fidano a cambiarla anche dove si può senza cacciaviti; su questo le
persone provenienti dai paesi poveri ci stanno superando alla grande: è
anche per questo che ci fanno paura).

>> E cosi la nuova generazione si schiavi sarà controllata.

E noi cerchiamo invece di insegnare. Come recita una scritta in città:
"knowledge is power: arm yourself"!

> in caso di estrema schiavitù, torneremo alla candela e a lavare i
> panni a mano :)))

Preferisco giocarmela prima.

Ciao, Paolo.

--
Paolo Mascellani - [hidden email]
eLabor sc - via G. Garibaldi 33, 56124 Pisa <a href="tel:%28%2B39%20050%20970%20363" value="+39050970363">(+39 050 970 363)
[hidden email] - http://elabor.biz
_______________________________________________
Gulp mailing list
[hidden email]
https://lists.gulp.linux.it/listinfo/gulp

_______________________________________________
Gulp mailing list
[hidden email]
https://lists.gulp.linux.it/listinfo/gulp
-----BEGIN GEEK CODE BLOCK-----
Version: 3.1
G d+ s:+++ a? C++++$ UL+++>++++$ !P L++++ E- W+ N !o K++++ w--- O+++ M
V? PS+++ PE-- Y PGP t++ !5 !X R+ tv- b DI+ D+++ G++ e>+++++ h++ r? !y
------END GEEK CODE BLOCK------
Reply | Threaded
Open this post in threaded view
|

Re: R: Iot e sicurezza

Paolo Mascellani-2
Ciao vecchio brontolone,

> Fatemi fare la parte del vecchio brontolone. Il guaio è che i "giovini "
> vogliono pesce  gratis senza fatica.

Sbagliato: tutti vogliono il pesce gratis e senza fatica; i giovani
spesso non hanno ancora sperimentato come questo porti a fregarli. Sta a
noi farglielo capire.

Paolo.

--
Paolo Mascellani - [hidden email]
eLabor sc - via G. Garibaldi 33, 56124 Pisa (+39 050 970 363)
[hidden email] - http://elabor.biz
_______________________________________________
Gulp mailing list
[hidden email]
https://lists.gulp.linux.it/listinfo/gulp
Giu
Reply | Threaded
Open this post in threaded view
|

Re: Iot e sicurezza

Giu
In reply to this post by buda

> Il giorno 17 mag 2017, alle ore 09:25, alberto fiaschi <[hidden email]> ha scritto:
>
> Sempre detto.
> Meglio insegnare a pescare invece di regalare un singolo pesce.
> Fatemi fare la parte del vecchio brontolone. Il guaio è che i "giovini " vogliono pesce  gratis senza fatica.
> Bu
>

Sicuramente manca anche  la cultura della sicurezza.

Pensate che c’e’ una ragazza pisana che (nelle ultime settimane) ha installato una ipcam a casa (esposta su internet) senza impostare la password.
Dopo l’installazione qualcuno ha iniziato a “guardare” le immagini della sua telecamera e la ragazza una volta scoperta la situazione, in maniera quasi sorpresa,
ha affermato che non si aspettava che qualcuno la potesse  “attaccare” dal punto di vista informatico.

In questo caso l’insicurezza non è dell’iot ma delle persone che usano iot.

Giu


_______________________________________________
Gulp mailing list
[hidden email]
https://lists.gulp.linux.it/listinfo/gulp
Reply | Threaded
Open this post in threaded view
|

R: Iot e sicurezza

Enrico Lazzerini-4

Lo spunto e il lavoro del gruppo sono interessanti e lodevoli.
Le analisi porterebbero a parlare di cose molto OT di cui mi sto occupando
oramai a TEMPO PIENO.

Tutti e ripeto tutti, si comportano reagendo ad una programmazione
pianificata sin da piccoli. Se ti raccontano che la 196 è per la tua privacy
non puoi che credergli, poi scopri che la 196 serve a far rivendere i tuoi
dati da una banca ad un recupero crediti in modo che siano autorizzati a
fare cessione del credito ovvero ancora una volta a commerciare su di te.

Questo è solo un misero dettaglio delal commercializzazione in ogni luogo
dell'essere umano. Basta imporgli la lettura e/io lo studio di parte di cio
che resta utile affinche resti uno stordito a vita.

Enrico

-----Messaggio originale-----
Da: Gulp [mailto:[hidden email]] Per conto di Giu
Inviato: mercoledì 17 maggio 2017 09:50
A: Mailing list del GULP (Gruppo Utenti Linux Pisa)
Oggetto: Re: [Gulp] Iot e sicurezza


> Il giorno 17 mag 2017, alle ore 09:25, alberto fiaschi
<[hidden email]> ha scritto:
>
> Sempre detto.
> Meglio insegnare a pescare invece di regalare un singolo pesce.
> Fatemi fare la parte del vecchio brontolone. Il guaio è che i "giovini "
vogliono pesce  gratis senza fatica.
> Bu
>

Sicuramente manca anche  la cultura della sicurezza.

Pensate che c’e’ una ragazza pisana che (nelle ultime settimane) ha
installato una ipcam a casa (esposta su internet) senza impostare la
password.
Dopo l’installazione qualcuno ha iniziato a “guardare” le immagini della sua
telecamera e la ragazza una volta scoperta la situazione, in maniera quasi
sorpresa,
ha affermato che non si aspettava che qualcuno la potesse  “attaccare” dal
punto di vista informatico.

In questo caso l’insicurezza non è dell’iot ma delle persone che usano iot.

Giu


_______________________________________________
Gulp mailing list
[hidden email]
https://lists.gulp.linux.it/listinfo/gulp

_______________________________________________
Gulp mailing list
[hidden email]
https://lists.gulp.linux.it/listinfo/gulp